Alghe commestibili: un miracolo proveniente dal mare

Oggi parleremo di una componente della cucina asiatica molto importante, ovvero le alghe commestibili. Il supporto per eccellenza di molte pietanze mangiate in tutto il continente asiatico.

Alghe commestibili: deliziosi misteri dalle oscure profondità salmastre

alghe commestibili 00

Le alghe marine hanno valori nutritivi più concentrati rispetto alle verdure cresciute sulla terra ferma. Da sempre, si pensa che possiedano le capacità di prolungare la durata della vita, prevenire malattie, e rendere più belli ed in salute. Per migliaia di anni questa verdura è stata presente nelle diete asiatiche.

Esistono più di 20 tipi di alghe commestibili, e il numero delle scoperte sta aumentando. Fra i tipi più comuni, troviamo la Nori, Kombu, Kelp, Dulce e la Muschio irlandese. Alcuni tipi di alghe possiedono più calcio del formaggio, più ferro del manzo, e più proteine delle uova. Inoltre, le alghe sono una fonte molto ricca di micronutrienti. Tradizionalmente, si ritiene che fra le proprietà curative ad esse associate ci siano sostanze anti-cancerogene, sostanze che abbassano il colesterolo, sostanze per la cura tiroidea, dissolvono tumori e cisti, disintossicano dai metalli pesanti, riducono la ritenzione idrica, e aiutono nella perdita di peso. Eccovi tre buone ragioni per mangiare le vostre verdure marine.

 

Nori: L’eroe della pelle

Meglio conosciuta come il rivestimento esterno per il sushi, l’alga nori è un grande aiuto per la pelle e la salute. Un solo foglio di nori ha la stessa percentuale di omega 3 di due avocado interi. Questi acidi grassi aiutano a creare uno strato oleoso sulla pelle che idrata la pelle e riduce l’acne. Particolarmente utile durante i mesi invernali. L’alga nori è anche un ottimo anti-infiammatorio. La si può trovare in tutti gli alimentari asiatici e nei negozi specializzati, spesso sotto forma di fogli, strisce o fiocchi.

Come mangiarla: Si può preparare un sushi semplicissimo prendendo un foglio di nori e mettendoci sopra il riso marrone. Ci si aggiungono carote a strisce, avocado tagliato finemente, e qualsiasi altra verdura che vi aggrada. Arrotolate il tutto e immergete di volta in volta in un mix di olio di sesamo e salsa di zenzero.

 

Wakame: Sconfiggere il gonfiore

La si trova spesso galleggiare nella zuppa di miso, e ricordano gli spinaci ma dall’aspetto scivoloso. È un diuretico, il che vuol dire che aiuta a ridurre la percentuale di acqua nel corpo. Previene il gonfiore ed è un valido aiuto contro l’osteoporosi in quanto possiede buone percentuali di calcio e magnesio. L’alga wakame infatti, è conosciuta anche come “l’alga delle donne”. I suoi benefici non sono finiti. Infatti è ricca di minerali ed è una delle poche risorse non di origine animale di vitamine B12.

Come mangiarla: Si consiglia caldamente nella zuppa di miso. Oppure la si può immergere in acqua per reidratarla per poi affettarla e farne un’insalata. Si raccomanda di mischiarla con cetrioli e aceto di riso.

 

Kombu: Un aiuto per il metabolismo

La kombu si trova in strisce marroni lunghe e spesse. Possiede degli alti valori di iodio, il quale produce due importanti ormoni tiroidei per il controllo del metabolismo. Il nostro corpo non produce iodio, perciò necessitiamo di assumerlo attraverso il cibo. Molte persone hanno deficit di iodio, e l’alga kombu è un valido aiuto. In oltre esiste un pigmento nella kombu chiamato fucoxantina, il quale fa aumentare la produzione di proteine coinvolte nel metabolismo dei grassi.

Come mangiarla: fate bollire lentamente la combu a pezzi nelle zuppe finché non si ammorbidisce del tutto, oppure usatela per fare il merluzzo al dashi, che è l’equivalente giapponese del brodo di pollo. Per preparare il dashi fatto in casa, cuocete 4 tazze d’acqua a fiamma bassa, e aggiungete 20 centimetri di kombu tagliata a metà. Fate bollire lentamente e poi aggiungete il merluzzo. A volte vengono aggiunti anche i funghi shitake per insaporire il tutto.

 

Liberamente tradotto da http://www.doctoroz.com/blog/mao-shing-ni-lac-dom-phd/seaweed-miracle-vegetable-sea by doctorz

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
Alghe commestibili: un miracolo proveniente dal mare ultima modifica: 2014-06-08T23:45:24+00:00 da chung yi
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *